Home   Blog   Chi sono   Photo   Video   Archivio   Contatti   Login
 
Posted article

L'aspetto complessivo delle cose

Se osserviamo una mappa del nostro pianeta che raffigura tutte le linee sulle quali viaggiano le informazioni di internet c’e’ da rabbrividire. Ciò che appare infatti e’ una sterminata e fittissima rete di connessioni che avvolge indiscriminatamente l’intero globo terrestre.
Ma quello che colpisce ancor di più, come hanno fatto notare in tanti, e’ l’estrema rassomiglianza di quest’immensa ragnatela con un grafico che mostra invece le connessioni presenti in un cervello umano. Due schemi incredibilmente simili se osservati nel loro insieme. Quasi come se l’intelligenza dell’uomo tendesse, anche in maniera inconsapevole, a riprodurre se stessa su più vasta scala.
Una freccia evolutiva che appare protesa verso un’organizzazione della materia sempre più acuta, raffinata e per certi versi anche perfetta.

 
   
Posted article

Le giuste opportunità

Ogni tanto, in qualche parte del mondo, nasce qualcuno che è molto portato per fare qualcosa in particolare. Chi ad esempio è portato per il disegno o per la pittura, chi per la scrittura o la musica, chi invece per le scienze.
Se la parte del mondo dove nascono queste persone è un luogo densamente abitato, con scuole, servizi, uffici, ovvero si tratta ad esempio di una grande città, allora è anche molto probabile che questi talenti verranno valorizzati. Se invece un individuo dotato di talento nasce in un posto sperduto del mondo, dimenticato da Dio e dagli uomini, allora il discorso cambia.
E di posti dimenticati da Dio e dagli uomini sappiamo bene che ne esistono ancora tanti.

 
   
Posted article

Il migliore dei mondi possibile

In tanti sono convinti e credono che una società tecnologica allunghi la vita. L’argomentazione più semplice che viene fornita a riguardo è proprio che soltanto cento anni fa si viveva molto meno di quanto non accada adesso. E che la durata della vita appunto si è allungata.
Che incredibile baggianata mi verrebbe da dire. Che statistica degna di essere cestinata subito, senza riguardo alcuno.
C’e’ stata un’età di mezzo, questo è vero, per cui molti nati all’inizio del secolo scorso sono riusciti ad arrivare ad un’età molto avanzata. Ma loro, per quante traversie hanno subito nel corso dell’ultimo secolo, compreso due guerre mondiali, non sono paragonabili a mio parere a tutti coloro che sono nati nella nuova epoca, quella degli anni 2000.
Che rappresentano forse la prima vera generazione di individui appartenenti ad una società tecnologica.

 
   

Ci sono in totale 3 pagine   - Vai a pagina


 

 
 
     
 

© GrSoft - All rights reserved